top of page
juniper-berry-5ml.jpg

L’olio essenziale di Ginepro è ricavato dalla pianta Juniperus communis, appartenente alla famiglia delle Cupressaceae. Il ginepro è una pianta luminosa, prospera e vigorosa, che fin dall’antichità è stata utilizzata per scopi terapeutici, medicinali e propiziatori da molte civiltà. I suoi frutti sono bacche di colore scuro, chiamate ‘galbuli’, squamose, pruinose e ricche di olio essenziale.

L’olio di ginepro può essere utilizzato come olio per massaggi, uso topico, può essere inalato tramite aromaterapia, può essere utilizzato sotto forma di prodotto omeopatico, può essere ingerito come infuso.

cptg.png

Benefici:

  • Analgesico

  • Antireumatico

  • Antinfiammatorio

  • Astringente per i pori della pelle

  • Antisettico

  • Anticatarrale

  • Antiparassitario

  • Cicatrizzante

  • Diuretico

  • Digestivo

  • Depurativo e disintossicante

  • Drenante

  • Espettorante

  • Tonico del sistema nervoso

Ginepro.jpg

Azione purificante. Una delle proprietà principali di questa pianta è quella di essere un potente detossinante. Il suo olio, estratto per distillazione in corrente di vapore – dalle foglie, dalle bacche e dal legno – è ottimo per favorire il drenaggio e l’eliminazione dei cataboliti cellulari (tossine). La sua attività si esplica favorevolmente a livello della circolazione linfatica, promuovendo l’eliminazione delle scorie attraverso la diuresi. Uno studio effettuato presso il Dipartimento di Biologia Vegetale e Biotecnologie Agroalimentari e Zootecniche dell’Università degli Studi di Perugia lo conferma: l’olio essenziale in effetti agirebbe stimolando l’attività renale, promuovendo la filtrazione dell’urina e l’eliminazione dei minerali tra cui il sodio e il potassio. Pertanto agirebbe positivamente lenendo i sintomi della cistite, della prostatite e della calcolosi renale; ed è risultato efficace anche in caso di gotta.

Azione astringente su acne e pelle grassa. 2 gocce di olio di Ginepro, unitamente ad una crema base, sono sufficienti per un’azione sebo-regolatrice. Possono essere applicate mediante un massaggio drenante sulla pelle del viso, oppure vaporizzate insieme a 2 gocce di olio essenziale di Lavanda al fine di eliminare il sebo in eccesso.

Azione espettorante e balsamica. Il Ginepro è ottimo inoltre in caso di malattie tipiche del periodo invernale, quali influenza, tosse e bronchiti. Può essere consumato in infusione, in tisane o decotti, oppure diffuso nell’ambiente.

Azione di stimolazione della circolazione. L’olio essenziale di Ginepro stimola la circolazione linfatica e attiva la circolazione sanguigna, questo ne fa un rimedio eccellente nel caso si voglia intervenire su inestetismi quali PEFS (la cosiddetta cellulite), edema, problemi venosi, sovrappeso, e in tutti i casi di intossicazione dovuta a consumo di farmaci o ad uno stile di vita poco equilibrato.

JUNIPER-768x768.png

L' olio essenziale di Ginepro come espettorante 

In caso di affezioni dell’apparato respiratorio, come tosse e raffreddore viene usato come olio balsamico: si può usare in inverno a casa per contrastare le malattie dell’apparato respiratorio, come anticatarrale ed espettorante e per disinfettare l’aria in casa.

L' olio essenziale di Ginepro contro l’ herpes simplex 

Per ridurre l’herpes simplex va applicato direttamente sulle zone colpite: si consiglia di utilizzare olio di alta qualità puro al 100%  per un breve periodo di tempo.

L' olio essenziale di Ginepro contro la cistite 

Preparate una bella vasca d’acqua fino a coprire tutto il bacino e aggiungere 8 gocce di olio di ginepro: bisogna rimanere in immersione almeno 15 minuti e ripetere ogni giorno finché non passa il disturbo.

Shopping Cart

Acquista accedendo  allo shop dōTERRA  cliccando QUI

Uso aromatico.png
Uso interno.png
Uso topico.png

Avvertenze     Non usare l'olio essenziale di Ginepro in gravidanza poiché espleta un’azione stimolante sulla muscolatura liscia, con conseguente contrazione delle pareti uterine; è consigliato invece il suo utilizzo nel periodo post partum per favorire invece la chiusura del collo dell’utero.

In genere è ben tollerato poiché atossico, ma può essere leggermente irritante. La sua assunzione, se prolungata nel tempo, non provoca patologie e non induce reazioni di alcuna sorta. Tenere fuori dalla portata dei bambini.

bottom of page